Le Muse, storie di donne indimenticabili

Le Muse è la collana di Giunti Editore che ospita una serie di romanzi dedicati a figure di donne indimenticabili e carismatiche, che hanno ispirato le generazioni che le hanno seguite.

Artiste vitali e ribelli, brillanti imprenditrici, muse ispiratrici di uomini geniali, queste donne hanno vissuto con intensità e passione ogni istante della loro vita tra ambizioni, sogni e tragedie. Una serie di figure straordinarie che diventano protagoniste di romanzi appassionanti e allo stesso tempo accurati nella ricostruzione storica degli eventi che le hanno riguardate tra cadute e ascese, tra tormenti ed estasi... Perché la vita vera può essere più avvincente della letteratura.
 

La Divina, è dedicato alla più grande soprano di sempre, Maria Callas, di cui vengono narrate le vicende a partire dal 1957, quando l'artista, già acclamata in tutto il mondo, sente di non sopportare più le pressioni che gravano su di lei e che mettono a rischio la sua voce celestiale, e decide di prendersi una pausa dal bel canto per partecipare a un prestigioso e mondanissimo ballo all'Hotel Danieli di Venezia. Sarà proprio lì che conoscerà quello che diventerà il grande amore della sua vita, Aristotele Onassis con cui visse un'intensa e tragica storia d’amore.

Romy Schneider non ha neanche 20 anni quando scende dalla scaletta di un aereo che l'ha portata a Parigi. È già una diva, acclamata in tutto il mondo grazie alla sua magnifica interpretazione dell'imperatrice Sissi, ma quel personaggio rischia di ingabbiarla e di impedirle di diventare un'attrice a tutti gli effetti. Sta per incontrare un giovane attore francese, accanto al quale dovrà interpretare il suo prossimo ruolo. Si tratta di Alain Delon con il quale vivrà una storia d'amore intensissima e distruttiva. Divisa tra le ambizioni e la passione, tra l’immagine pubblica luminosa e le ombre del privato, la verità di una donna straordinaria in cerca soprattutto di se stessa.

Anche Mademoiselle Coco e il profumo dell'amore si apre a Parigi, nel 1919. A trentasei anni Coco Chanel è già un’icona di stile e tutte le signore si contendono le sue audaci creazioni, simbolo di una donna moderna, sensuale anche quando indossa i pantaloni. La morte improvvisa di Boy, un aristocratico inglese di cui è follemente innamorata, fa sprofondare Coco in una terribile depressione. Sarà grazie a un fazzoletto profumato di un'essenza realizzata per la famiglia dello Zar, divenuta introvabile dopo la rivoluzione d'Ottobre, che Coco ritroverà l'energia necessaria per cercare di ricreare quella che lei definirà l’eau de l’amour. Tra nuovi amori e tanto lavoro, Coco realizzerà il profumo che da allora è diventanto simbolo eterno di femminilità: lo Chanel n. 5.

Merci, Monsieur Dior segue invece le tracce di Célestine che dalla Normandia fugge a Parigi per evitare un fidanzamento infelice. Grazie a un vero colpo di fortuna, Célestine si imbatte in un annuncio per un posto da segretaria: non immagina certo che di lì a poco si ritroverà nel sontuoso palazzo dello stilista Christian Dior, in crisi per la presentazione della sua prima collezione. La naturale grazia di Célestine incanta Dior, dandogli l’ispirazione per la nuova linea. In poco tempo la ragazza diventa la sua più stretta collaboratrice, la sua più intima confidente e infine la sua musa.